Il #contest europeo “Yamaha Back to the Drawing Board” di cui Ferro è il media partner è entrato nel vivo, decretando quale sarà il progetto che rappresenterà l’Italia.

Ora si passa alla realizzazione vera e propria del progetto sulla base della XSR700. Il disegno vincitore di Back to the Drawing Board sarà realizzato da Garage 221, ne avevamo parlato lo scorso anno per essersi distinto all’iniziativa Faster Sons XT Tribute tenutasi a Roma.

Il vincitore selezionato è Ugo Coppola che ha convinto i giudici con il suo progetto RD350 TRIBUTE, ispirato alla Yamaha RD350 del 1972, con la sua caratteristica livrea arancione e nera e ha immaginato come potesse fondersi con la XSR700, di cui è felice proprietario.

Ugo ha saputo, oltre che rispettare i limiti che il regolamento imponeva, pescare con intelligenza e fantasia sia dal heritage Yamaha che da mezzi più recenti, e presentare quindi un progetto fattibile e che valorizzasse sia il brand #yamaha che la  XSR700.

 

Ecco alcuni esempi: Dalla MT-07 ha preso sterzo e copri forcella. Il faro anteriore e posteriore sono ispirati a quelli della SCR950.  Specchietti retrovisori, sella e porta targa derivano dalla XJR1300. Il supporto per la targa è stato preso dalla MT-09, completano il tutto il doppio scarico basso e le frecce anteriori riposizionate.

Non vediamo l’ora di vederla e portarla con Ugo alla fase finale del contest europeo.

La redazione di Ferro.